SOSTENIBILITÀ, LEGGEREZZA, RESISTENZA, DURATA E DESIGN ACCATTIVANTI PER ARREDI INTERAMENTE IN CARTONE

Cosa c’è di bello nel design di carta e cartone

Sostenibili, riciclabili, i mobili in carta e cartone sono usciti finalmente dall’immagine povera e di scarsa qualità estetica che avevano in passato. Sono diventati belli.

I mobili in carta e cartone sono sostenibili perché riciclabili o perché già ottenuti da cartoni derivati dal riciclo della carta. Rispetto al passato, oggi sono anche belli. Sono prodotti realizzati con tecnologie evolute che non contengono collanti perché i loro sistemi di assemblaggio avvengono per incastro e piegatura, declinati in mille varianti intelligenti dai designer che con questo materiale progettano qualsiasi tipologia di prodotto, spaziando dal design all’architettura.

Perché gli arredi di carta e cartone sono sostenibili

L’utilizzo del cartone nel settore dell’arredamento e del design è cominciato molti anni fa con prodotti sperimentali, come la notissima Wiggle chair disegnata dall’architetto Frank O. Gehry e prodotta da Vitra nel 1972, che hanno destato l’interesse e la curiosità del pubblico quando la discussione sul tema del riciclo era solo all’inizio.

Da allora, i mobili di cartone hanno fatto molta strada e hanno conosciuto una buona diffusione e impiego. Nei paesi industrializzati è aumentata la sensibilità e l’attenzione al riciclo della carta, insieme alla necessità di comunicare. Al contempo, questi prodotti hanno acquisito una notevole qualità estetica, perdendo quell’immagine di “oggetti transitori”, talvolta un po’ tristi. Oggi si può essere virtuosi nelle scelte sostenibili senza venir meno all’esigenza di avere in casa propria oggetti belli e di qualità. Ciò che è sostenibile deve essere anche bello.

[…]

Leggerezza e facilità di montaggio

Ondulato o alveolare, il cartone è un materiale leggero. Il cartone ondulato è costituito da due superfici di carta piana che racchiudono al loro interno una carta ondulata. L’azione combinata delle superfici piane con l’onda interna conferisce al materiale rigidità e resistenza. Come il cartone alveolare, così chiamato perché la sua struttura interna ricorda quella di un alveare, è un materiale estremamente facile da lavorare, tagliare, modellare, fresare, assemblare e quindi molto versatile nei suoi impieghi. Ma non tutti gli arredi di cartone sono leggeri.

La leggerezza è un requisito indispensabile per gli arredi e gli accessori di cartone temporanei, utilizzati in fiere, mostre, congressi , caratteristica determinante per garantire velocità di trasporto e facilità di assemblaggio. Ma leggerezza e facilità di montaggio non sono i requisiti primari quando si tratta di prodotti d’arredo per la casa, i negozi o gli uffici. In questi casi solidità, stabilità e resistenza sono le prerogative principali richieste a tavoli, sedie, librerie in cartone strutturati per durare nel tempo. La versatilità del cartone sta anche in questa sua capacità di rispondere a esigenze d’uso così diverse.

Resistenza e durata

Che il cartone sia un materiale non resistente e non durevole è una leggenda da sfatare, nel caso qualcuno ancora ci credesse. I cartoni di prima qualità sono in grado di reggere pesi elevati, alcune sedie, ad esempio, sostengono fino a due quintali di peso. Bisogna accertarsi, prima dell’acquisto, che i dati di resistenza siano dichiarati per essere garantiti sulla qualità del prodotto.

[…]

È stata fatta molta strada, dunque, in questi anni rispetto alle prime proposte di prodotti in cartone e la realtà della produzione ha superato luoghi comuni, timori e perplessità rispetto alle prestazioni del materiale, alla sua resistenza, durata, obsolescenza e qualità estetica. La tecnologia in continua evoluzione e la ricerca sperimentale delle aziende del settore fanno pensare che il futuro di questo materiale ecologico possa riservare novità sorprendenti.

Fonte: Patrizia Scarzella – www.lifegate.it

Per maggiori informazioni e/o richiedere un preventivo sui prodotti in cartotecnica digitale, contattaci allo 0824 312400 o scrivici ad info@texi.it.

 

AFFRETTATI! IL NATALE È ORMAI ALLE PORTE!

Ordina subito il tuo ALBERO DI NATALE GREEN

Stanco del solito albero di Natale? A grande richiesta, dopo l’incredibile successo dell’anno scorso, potrai ordinare anche quest’anno il tuo albero di Natale in cartone alveolare, interamente progettato e realizzato da TEXI.

Raffinato, green ed innovativo, è ideale per allestire e decorare uffici, negozi, case, scuole o qualsiasi spazio desideri.

Cosa aspetti?
Prenota subito il tuo albero di Natale!

Disponibile in due misure: h. 1.65cm – 1.90cm

Colori disponibili:

1) Nero (esterno) – Bianco (alveolare interno) come in foto;
2) Nero (esterno) – Kraft (color avana – alveolare interno);
3) Kraft (esterno) – Kraft (alveolare interno);
4) Bianco (esterno) – Nero (alveolare interno).

Spedizioni su tutto il territorio nazionale.

Chiama allo 0824 312400 per ordini e maggiori informazioni.

PANNELLI A STRUTTURA ESAGONALE

I pannelli ‘Nidoboard’ sono composti da una struttura esagonale (a nido d’ape) in cartoncino e rivestiti con copertine pregiate e di elevata grammatura disponibili in kraftliner avana, bianco patinato, nero e in una nuova gamma di colorazioni. Ciò ha permesso di entrare nel mondo della comunicazione visiva, del design nella produzione di arredamenti ecosostenibili avviando collaborazioni con i più prestigiosi marchi nazionali ed internazionali.

Nell’anno 2012 è stata introdotta nel mercato una innovativa versione del pannello Nidoboard con interno alveolare bianco, avanguardia e originalità per tutto il mondo del visual e del design. Simone Vanzo, responsabile marketing Ti-Vu Plast: “Il mondo del cartone è in forte espansione, nonostante la crisi globale.

Sostenuto inizialmente dalla moda ‘green’, grazie allo sviluppo tecnologico e alla sempre maggiore attenzione di designer e progettisti, è divenuto in breve tempo un vero e proprio materiale, alla pari di materie plastiche e legno. La nostra grande esperienza nella lavorazione di questo materiale ci ha permesso di continuare a innovare e proporre sempre nuove soluzioni strutturali che oltre all’aspetto green offrono anche eccellenti prestazioni tecniche e strutturali, e il mercato ci ha premiato con la sempre maggiore attenzione del mondo del design e della comunicazione visiva. Siamo costantemente al fianco dei nostri partner e clienti, per garantire uno sviluppo del materiale improntato alla duttilità e alla semplicità di lavorazione: vogliamo che con il nostro Nidoboard non ci siano limiti alla creatività, ma soprattutto che questo materiale ‘povero’ diventi ‘nobile’ grazie alle lavorazioni esclusive e alle sue caratteristiche tecnico-prestazionali”.

Tutta la gamma di pannelli Nidoboard è certificata FSC (che garantisce che il prodotto è stato realizzato con materie prime derivanti da foreste correttamente gestite secondo i principi dei due principali standard: gestione forestale e catena di custodia). “L’attenzione all’ambiente è una bella cosa, ma spesso si tende a generalizzare. La certificazione FSC per noi rappresenta un punto di arrivo importante nel processo di qualità iniziato nel 2004 con la certificazione ISO; uso di collanti eco-compatibili, selezione delle materie prime, processi produttivi sostenibili, facilità di smaltimento sono caratteristiche costanti nella nostra attività e indicano la direzione dello sviluppo”.

Grazie alla sua robustezza, unita alla leggerezza, Nidoboard sta riscontrando molto successo nella realizzazione di displays, totem, allestimenti di vetrine e di manifestazioni fieristiche. Grazie alla  versione con anima bianca o nera si possono creare elementi d’arredo interamente ecocompatibili, anche per chi non ama vedere la maglia alveolare del suo colore naturale. “Guardando l’eleganza e la raffinatezza del nostro pannello alveolare bianco – continua Simone Vanzo – anche il più scettico può chiedersi: è solo carta?” ‘Abbiamo reso il cartone nobile’ questo lo slogan più appropriato per definire la mission dell’azienda con la passione e la professionalità che da sempre ci contraddistingue.

L’elevata qualità del Nidoboard consente oltre alla stampa diretta e serigrafica, la sagomatura eseguita con plotter da taglio o con tecnologia laser, l’incisione a 45˚, la fresatura, la cordonatura e bordatura; inoltre lo rende particolarmente adatto nella realizzazione di display, totem, espositori e per l’allestimento di vetrine e stand fieristici. Infine per le sue notevoli caratteristiche il Nidoboard è una valida alternativa eco-compatibile, rispetto ai tradizionali supporti realizzati con materiali plastici. Nidoboard è attualmente certificato Classe 2 di reazione al fuoco.

Fonte: Redazione style-different.com

Vieni a scoprire l’intera gamma dei pannelli Nidoboard. Le infinite possibilità di lavorazione permettono di trovare soluzioni uniche e spettacolari.

Scrivici ad info@texi.it o chiamaci allo 0824 312400 per fissare un appuntamento.

PACK OR BAG

Pack or bag? Il luogo in cui riporre gli oggetti diventa un pezzo di moda e design nella nuova collezione di packaging di Corvasce Design ricca di profumi e note primaverili, ideale per ogni tipologia di prodotto.

Dal vino alla cosmesi la nuova linea di packaging, realizzata completamente in cartone riciclato, nasce per ospitare ogni tipo di esigenza commerciale, con l’idea di un involucro che diventa borsa. Il pacco in cui riporre gli oggetti si fa esso stesso pezzo di moda e accessorio in perfetto green style, passando dal classico “pack” alla innovativa “bag”.

Fonte: www.corvasce.it

Hai bisogno di una BAG personalizzata? Vieni a visitarci nel nostro show-room e ti aiuteremo a trovare la soluzione più idonea ad ogni tua esigenza.

Fissa un appuntamento chiamandoci allo 0824 312400 o scrivendoci ad info@texi.it

Ti aspettiamo!

SINGLE: UNA SEDIA IN GRAN FORMA PER EVENTI

Si chiama SINGLE perché ricavata da un solo foglio di cartone con un solo colpo di fustella. E anche perché le sue qualità ne fanno un prodotto singolare.

A4Adesign segna un punto in più nel suo core business con un nuovo prodotto che dà il meglio negli eventi, di qualunque tipo essi siano: commerciali, sociali, culturali. Perché in ogni performance la sedia Single riesce a essere versatile e brillante.

Single nasce da un proposito di sobrietà: è rigorosamente sostenibile non solo per la massima riduzione di sfridi, per il materiale ecologico e per le linee pulite; ma anche per il minimo ingombro essendo fornita piatta, in bancali, con sensibili riduzioni nei volumi e nei costi di trasporto. Una sedia che sorprende per molti aspetti a cominciare dalla facilità di montaggio che richiede pressappoco mezzo minuto.

Segue la leggerezza di pari passo con la resistenza: si solleva con due dita ed è in grado di reggere taglie extralarge senza sforzo e comodamente perché è una sedia ergonomica, oltre che snella e versatile. Tanto versatile – e qui il suo bello – da essere personalizzabile per entrare in gioco nella comunicazione dell’evento. Al punto da trasformarsi, volendo, in un insolito giveaway.

Ma il suo lato imbattibile rimane il prezzo. Progettata per eventi dai grandi numeri, single è insuperabile nelle alte tirature riducendo l’investimento all’inverosimile, pur assicurando un forte impatto scenografico.Single è stata testata con successo in due eventi di grande impatto e affluenza di pubblico.

La Spaghettata al chiaro di luna in Expo Gate al Fuorisalone 2015, con un finale non scritto che ha visto il quartiere e i mezzi pubblici e privati invasi da single “prelevate” a sorpresa dai commensali.  E l’installazione diffusa tryAngles al Festival d’arte Studi Aperti (Ameno, luglio 2015), una performance collettiva in bilico tra design e architettura che ha confermato la sostenibile versatilità di questo prodotto.

Fonte: Redazione Style-Different.com

Scopri come puoi personalizzare la tua sedia inviandoci una mail ad info@texi.it oppure contattandoci allo 0824 312400. Siamo a completa disposizione per info e preventivi.

LA QUALITÀ DEL CARTONE PER ARREDI PERSONALIZZABILI, ECOSOSTENIBILI ED ECONOMICI

‘Joint the fold and see for yourself’ ( cioè, unisciti alla piega e guarda con i tuoi occhi) recita lo slogan pensato da questi giovani creativi che, per dare dimostrazione al pubblico della solidità del sistema di assemblaggio brevettato, si sono resi protagonisti di un esperimento davvero sorprendente, ben 22 adulti salgono su un letto di cartone, che tiene perfettamente… Non ci credete? Date un’occhiata a questo video:

Comprendiamo il vostro stupore, che, all’inizio, abbiamo condiviso, ma poi abbiamo scoperto le mille qualità del cartone come materiale d’arredamento: ecosostenibile ed economico, personalizzabile con disegni e intarsi e per nulla nocivo, a differenza di altri materiali.

Gli arredi in cartone sono infatti realizzati mediante una tecnica a incastro a vista, che rende visibili i singoli dettagli ed evita l’uso di collanti nocivi. Inoltre il trasporto è facilitato perché viaggiano smontati in sagome da assemblare, richiedendo così volumi di imballaggio minimi riducendo anche i costi.
Mobili in cartone: sono sostenibili e riciclati

Per realizzare arredi e mobili in cartone, si utilizzano alcuni tipi di cartone ad alta resistenza, il cartone ondulato, materiale fonoassorbente realizzato incollando tra loro da 2 a 7 strati di cartone, il cartone alveolare, ad elevata resistenza alla pressione e se pur di forte spessore dotato di incredibile leggerezza.

Si possono ottenere anche librerie con il cartone ad alta resistenza.

Ci sono poi i tubi in cartone a spirale, dotati di resistenza al fuoco, realizzati con una forte percentuale di fibra riciclata, e i pannelli-sandwich a nido d’ape, in fibra di carta riciclata al 100%, costituiti da una struttura a nido d’ape chiusa tra due fogli mediante una colla organica.

Se avete dei dubbi circa la resistenza di questi mobili, quindi, niente paura: i cartoni di prima qualità sono in grado di reggere pesi elevati, alcune sedie sostengono pesi fino a 2 quintali!

Il materiale, inoltre, si presta ai più svariati usi: debitamente accostato a lastre di vetro temperato o film trasparenti che fanno da guaina protettiva, può diventare anche un piano di lavoro per la cucina; il cartone ondulato, invece, può essere facilmente usato per realizzare separatori di ambienti o altri oggetti decorativi.

Il cartone è ideale anche per piccoli esperimenti domestici: poiché tutta la struttura – compresi incastri, intagli e decorazioni – è a vista, è possibile cercare di produrre degli oggetti semplici osservando attentamente le foto degli arredi già realizzati; quando la creazione non vi piacerà più, smaltirla sarà semplice, veloce ed ecologico.

Il costo davvero contenuto degli arredi “cartonati” è dovuto sia all’economicità della materia prima, sia al trasporto semplice e a basso costo: questi mobili, infatti, sono semplici e leggeri da trasportare e si possono montare in un tempo relativamente breve, seguendo poche semplici istruzioni.

Altri esempi di mobili di cartone davvero sorpendenti, oggetti solidi, utili e dal design gradevole, li possiamo trovare qui: provate a dare un’occhiata ad alcune delle soluzioni di arredo presentate sul sito della Karton, in cui oltre a poter acquistare i prodotti, si spiegano anche tutti i segreti dell’arte del piegare, sovrapporre, incollare e comporre fogli di cartone per dare vita a mobili in cartone, complementi e altri oggetti utili in casa e in ufficio.

Utilizzando i semplici contenitori da pizza o altri imballi recuperati dalle consegne delle merci, i designer di Karton hanno dato vita ad un modo alternativo, ecologico e divertente di riciclare questo materiale. Sovrapponendo pile e pile di fogli di cartone pressato e piegato, si possono realizzare strutture per il letto, librerie complete di schedari, tavoli, comodini e tanti complementi d’arredo eco-friendly senza utilizzare colle o altri attrezzi.

Fonte: Cinzia Porfiri – sito www.tuttogreen.it

Per maggiori informazioni o per richiedere un preventivo per provare le nostre soluzioni di arredo in cartone, chiamaci allo 0824 312400 oppure scrivici ad info@texi.it.

Se desideri, potrai venirci a trovare nel nostro show-room e ti faremo scoprire le potenzialità di questi magnifici prodotti.

 

RE-BOARD: IDEALE PER ALLESTIMENTI, COMUNICAZIONE VISIVA ED INTERIOR DECORATION A VANTAGGIO DELLA SOSTENIBILITÀ

Dall’unione di ricerca, tecnologia e creatività nasce Re-board.

Dall’unione di ricerca, tecnologia e creatività della Storaenso nasce Re-board®. È una plancia di cartone ondulato derivata dalla combinazione di carte riciclate e colle all’acqua.

Ha una grande resistenza al peso e sopporta pressioni enormi, per questo motivo può facilmente sostituirsi a legno, MDF, laminati plastici, Plexiglass, Forex, HPL, con il vantaggio di mantenere una leggerezza straordinaria. La possibilità di stampare direttamente il supporto su entrambi i fronti, di tagliarlo e fustellarlo al plotter, dandogli la forma desiderata, allarga gli orizzonti della semplice plancia stesa e dà vita a espositori, isole promozionali, scenografi e, banchetti, tavoli, librerie e sedute tutte da provare.

Ma l’impiego di Re-board® non è legato esclusivamente alla comunicazione. La flessibilità del materiale permette a designer e architetti d’interni con un attento occhio all’ambiente, di realizzare interi allestimenti per negozi, spazi espositivi, stand fieristici e vetrine. Con Re-board® si possono creare nuovi progetti per il mondo del POP e dell’interior decoration a vantaggio della sostenibilità.

Oggi il sostenibile è la possibilità di realizzare prodotti e progetti con la testa sulle spalle, senza rinunciare alla magia delle cose belle. Sostenibile non vuol dire soltanto biologico, non velenoso, attento ai diritti dei lavoratori, riciclato, prodotti con bassi consumi, e con materiali poveri o facilmente reperibili.

Fonte: Redazione Style-Different.com

DISPA: IL PANNELLO COMMUNICATION INTERAMENTE IN CARTONE

Oggi vogliamo parlarvi del DISPA, il nuovo pannello communication in cartonato, introdotto da qualche mese dalla 3A Composites. Composto interamente da fibre di cellulosa, è un prodotto ideale per campagne pubblicitarie di breve periodo, cartellonistica indoor, applicazioni pos/pop e foto laminazione.

Ciò che conta, prima di tutto, è che sia un prodotto eco-compatibile e riciclabile

Basti pensare che gli strati di carta goffrata utilizzati provengono da foreste sottoposte a controlli rigidi rispondenti a normative etiche, sociali, ecologiche ed economiche molto stringenti, rendendo il DISPA unico nel suo genere per la particolare struttura tridimensionale interna e la superficie liscia e perfettamente idonea per risultati ottimali sia nella stampa digitale che nella serigrafia.

Ha uno spessore di circa 4mm ed è possibile stampare pannelli fino a dimensioni massime di 300x200cm.

È un prodotto 100% eco-compatibile e riciclabile ed uno dei principi cardine della filosofia TEXI è il rispetto per l’ambiente che, associato ad altre tematiche inerenti il green, ci vedono totalmente impegnati per un’innovazione eco-sostenibile volta alla riduzione di sprechi ed al contenimento nell’utilizzo delle risorse disponibili.

DISPA la scelta migliore per risultati a regola d’arte

È interamente bianco, dal design semplice e accurato, compatto, rigido, leggero, resistente, con planarità ottimale e con la possibilità di sottoporlo a diverse tecniche di lavorazione semplici ed efficaci. Infatti è adatto per la laminazione dei fogli prestampati in offset su entrambi i lati o lavorato per realizzazioni 3D con tecniche di fustellatura o con plotter da taglio.

 

Pannello DISPA:

  • Interamente bianco, composto da fibre di cellulosa, dotato di particolare struttura interna tridimensionale e con possibilità di taglio sagomato;
  • Dimensione di stampa massima 300x200cm – Spessore di 4mm;
  • Prodotto 100% eco-compatibile e riciclabile.
  • Ideale per campagne pubblicitarie di breve periodo, cartellonistica indoor, applicazioni pos/pop. 

 

IL CARTONE DAL DESIGN UN PO’ MINIMAL UN PO’ CHIC!

Fino a poco tempo fa sarebbe stato impensabile arredare un’attività in cartone!

Oggi invece, grazie alla sua leggerezza e resistenza, puoi liberare la tua creatività e personalizzarlo a tuo piacere: la praticità e la funzionalità ne fanno da padrone grazie alle infinite finiture e possibilità di assemblaggio.

Tutto ancora da scoprire. Declinato minimal o chic, il cartone è protagonista negli allestimenti temporanei. Oggi riscoperto nel retail grazie alle sue caratteristiche di leggerezza e resistenza.

Sono pratici, ecologici e funzionali. Sono leggeri ma resistenti. E sono economici. Difficile trovare tante qualità in un medesimo prodotto eppure gli arredi in cartone sono tutto questo e altro ancora. Per esempio sono personalizzabili a piacere, sono facilmente assemblabili e le eventuali riparazioni trasformano efficacemente il vecchio in nuovo. Insomma non vi è dubbio che sappiano stupire. Fino a qualche anno fa l’idea di arredare uno spazio commerciale con semplice cartone ondulato avrebbe fatto inorridire. Oggi, invece, grazie all’abilità dei designer e alle molteplici finiture disponibili, l’arredo in cartone si è guadagnato ampio consenso e anche alcuni riconoscimenti prestigiosi, come il Tomorrow’s design Philosophy Award indetto dal British European Design Group, assegnato nel 2008 al progetto More di Giorgio Caporaso, e il Good Design Award, assegnato nel 2011 dal Chicago Aethenaeum Museum of Architecture and Design alla seduta Piega di Roberto Giacomucci per Kubedesign. Indipendentemente dall’uso che se ne fa, il cartone è un materiale naturale, totalmente riciclabile e biodegradabile, semplice nella lavorazione così come nello smaltimento. Da materiale per imballaggi, ha fatto un salto di qualità entrando nel mondo del design degli spazi privati e commerciali, un po’ minimal un po’ chic. Ed è già una star.

Linee sinuose dall’anima di… cartone

Se è vero che i materiali usati sono la macro-caratteristica che ci porta a definire un prodotto o un arredo sostenibile, è la durabilità a renderli realmente tali. Su questi presupposti si basano i mobili e gli elementi d’arredo Lessmore, start-up di Varese, che in comune hanno la resistenza oltre che la facilità di assemblaggio e disassemblaggio. L’anima in cartone ondulato prende forma, a volta sinuosa, regalando al prodotto caratteristiche funzionali e durature, personalizzate dalle finiture in svariati materiali e colori. “Abbiamo un ottimo riscontro dal settore retail – afferma il designer Giorgio Caporaso – anche se è un po’ presto per dare un feedback prettamente economico. Intendiamo ampliare la linea dei prodotti destinati al retail studiando soluzioni sempre più calzanti per le necessità degli spazi commerciali. Sicuramente l’interesse è alto anche all’estero visti i valori di sostenibilità che il brand veicola. Lessmore d’altronde è sostenibile non solo per i materiali impiegati ma per la possibilità degli arredi di essere trasformati nel tempo seguendo le necessità estetiche e funzionali degli spazi a cui sono destinati.” Gli arredi della Ecodesign Collection, progettata da Giorgio Caporaso, sono frutto di un attento studio estetico e funzionale basato sulla trasformabilità, che garantisce a ogni prodotto più vite senza soccombere allo scorrere del tempo. Oggetti nati dalla contaminazione di materiali naturali, come cartone, legno FSC di varie essenze, beola e licheni, associati a metacrilato o bio-plastica, che all’interno di negozi e showroom raccontano una storia di valori testimoniando nuovi stili di vita.

Una combinazione di sperimentazione, artigianalità e design dal cuore in cartone ondulato è la proposta di B-Trade, azienda umbra nata da un’esperienza nel packaging di cartone, che per la collezione 2014 ha scelto il rivestimento in linoleum, un materiale realizzato dalla mistura di resine naturali di lino, legno e sughero, per rendere gli arredi resistenti a usura e acqua. La collezione 2014, disegnata in collaborazione con i designer Giulio Patrizi, Mario Tassoni, lo studio Sedicilab e Francesco Paretti, propone lampade, librerie e sistemi di seduta, tutti oggetti contemporanei, fatti a mano ed ecosostenibili.

Vogliamo proseguire su questa strada, sviluppando nuove collezioni di complementi di arredo in cartone ondulato, oggetti contemporanei, dal design ricercato e funzionale – spiega Francesco Paretti, Art Director dell’azienda -. Stiamo potenziando i canali di distribuzione dei nostri prodotti, al momento in esposizione presso realtà selezionate sul territorio nazionale, per essere pronti anche al mercato estero.” Secondo indiscrezioni l’azienda sta guardando con interesse al mercato cinese. E prosegue: “Una caratteristica che ci accompagnerà sempre è l’eco-sostenibilità: utilizziamo solo cartone certificato FSC, il marchio della gestione forestale responsabile, che identifica i prodotti provenienti da foreste correttamente gestite e certificate secondo principi sociali ed economici o da riciclo post consumo.” Della nuova collezione fanno parte la libreria indipendente Cubolibro, che con i suoi cubi modulabili nel numero e nella disposizione esce da schemi rigidi e predefiniti, e la libreria-albero Farnia, caratterizzata nella parte bassa da rigidi ripiani ricoperti di linoleum, che diventano un corpo unico con la libertà della chioma. E’ realizzata in due pezzi, che ne facilitano il trasporto, e il fondo in legno presenta piedini regolabili. Sono entrambe ideate da Francesco Paretti, che conclude: “Ci piace pensare a collezioni sperimentali, che possano nascere da partnership con aziende che condividono la nostra stessa filosofia, come è stato per il linoleum prodotto dalla Terkett.”

Essent’ial, nel nome e di fatto. L’azienda emiliana propone infatti complementi d’arredo dal look minimal, realizzati con materiali naturali come la fibra di cellulosa o riciclati, riutilizzando vele o plastica. La linea Concept propone elementi in cartone alveolare avana, come Il Tavolino, Il Cubetto e Lo Scaffale, che ben si inseriscono nei punti vendita più contemporanei. A partire dal 2013, alcuni prodotti Essent’ial sono stati certificati ‘Remade in Italy, attestando l’utilizzo di materiale di riciclo. I prodotti con questo marchio si contraddistinguono da un’etichetta che contiene informazioni relative alla sostenibilità ambientale, in termini di risparmio di materie prime, riduzione dei costi energetici e contenimento delle emissioni di CO2 legati al riciclo.

L’ambiente si rinnova così

Si parla di materiali ecologici, di versatilità e di costi contenuti. Ma quando si tratta di spazi commerciali, il dubbio resta: l’ambiente che si crea è sufficientemente accattivante? Gli arredi sono veramente resistenti? Non sarà troppo ‘alternativo’? Per fugare ogni dubbio riportiamo alcuni casi di successo che non passano inosservati. A partire dallo showroom Kiton a Milano, un’ampia area di 800 mq in centro città, che in occasione della Settimana Moda Uomo ha chiesto allo studio A4Adesign di realizzare l’allestimento temporaneo dell’area accessori uomo. Con questo allestimento, pensato per soddisfare l’esigenza del settore fashion di rapidi e frequenti cambi di scena, gli architetti e designer Nicoletta Savioni e Giovanni Rivolta hanno utilizzato il cartone associato ad altri materiali pensando a una costante sovrapposizione tra gli spazi interni e la città, con le facciate degli edifici storici che circondano lo showroom a creare una quinta scenografica e suggestiva. La soluzione è flessibile e riutilizzabile: prevede un modulo base costituito da una pedana fluttuante in cartone alveolare, di 150 x 150 cm, attrezzata con tool dalla forma semplice ma piena in cartone oppure esile e trasparente (ferro crudo), completati da top e vassoi in plexiglass lucido. La cura dei dettagli dei supporti con curvature a caldo contrasta con la ruvidezza del ferro crudo e della texture del cartone. L’intera messa in opera ha richiesto una sola giornata di lavoro. “Gli allestimenti in cartone sono stati capiti prima nel nord Europaspiega l’architetto Nicoletta Savioni, socio fondatore e Responsabile Nuovi Progetti A4Adesign –, ma ormai sono ampiamente sdoganati anche in Italia, soprattutto in determinati settori. L’utilizzo del cartone, in particolare negli interventi di allestimento temporaneo, è molto diffuso per l’idoneità del materiale, che è leggero, resistente e facilmente smaltibile.” E in futuro? “Pensiamo di sperimentare la progettazione con il cartone in ambiti diversi utilizzandolo in combinazione con altri materiali.”

Il cartone non è però solo temporary, come dimostra l’allestimento permanente realizzato ad agosto 2013 da Kubedesign, pioniere nel mondo delle architetture in cartone, per il Centro Ottico Anzola di Anzola dell’Emilia, in provincia di Bologna. Il punto vendita è stato rinnovato con un sistema espositivo a parete in cartone strutturale 3D, con personalizzazione frontale e laterale a finitura decapè incorporando l’illuminazione led. L’installazione durevole è composta da cinque moduli differenti tra loro, con scasso per l’inserimento di un mobiletto in legno e cilindri in cartone retro-illuminati. Alla base della struttura vi è un inserto in legno per allungare il ciclo di vita del prodotto. È incredibile quanto ancora il cartone sia sottovalutato nonostante le sue potenzialità afferma Giorgio Costantini, responsabile marketing. Pensiamo che con questo materiale si possa fare un po’ di tutto. Ecco perché continuiamo a spendere tempo ed energie nella ricerca e nella sperimentazione. Con progetti come quello del Centro Ottico Anzola ci stiamo rivolgendo sempre di più al mondo del retail grazie a un’offerta completa di servizi quali progettazione su misura, personalizzazione e realizzazione, che ci permettono di supportare il cliente nella creazione di allestimenti unici e innovativi. Siamo sicuri che in un contesto economico come quello attuale, la possibilità di realizzare allestimenti (e non solo) emozionali ed ecologici fornirà ai nostri clienti un vantaggio competitivo importante. Il tutto ovviamente senza trascurare il budget e l’ottimizzazione delle risorse economiche di ogni progetto.”

Per Nardi mobili in cartone, giovane azienda che affonda le radici nell’arredamento ma crede fortemente nella eco-sostenibilità dei prodotti, l’arredo di un negozio deve innanzitutto distinguersi ed emozionare. Deve essere personalizzabile, ma anche facilmente rinnovabile e quindi non eccessivamente costoso. “Proponiamo idee nuove, ecologiche, che sappiano stupire per la semplicità e che assolvano al proprio compito – spiega Alberto De Faveri -.  Ci rivolgiamo alle aziende sensibili ai temi legati all’ambiente, che vogliono un negozio originale e desiderano lavorare in un ambiente sano. Nel costruire con il cartone limitiamo gli sprechi e offriamo un prodotto essenziale e resistente; gli incastri eliminano l’uso delle colle e permettono lo smontaggio e rimontaggio, la sostituzione di parti e l’adattamento a esigenze diverse. Dai banconi agli espositori, Nardi progetta soluzioni modulari che consentono al cliente di allestire spazi grandi e piccoli riuscendo a sfruttare ogni singolo metro quadro. Come la Boiserie Gelè, novità di quest’anno, adatta a creare una parete espositiva con un’infinità di soluzioni per qualsiasi esigenza. A ciascun modulo da 36 cm, in cartone bianco o havana, possono essere agganciati accessori di ogni genere, dalle mensole ai cassetti fino alle scaffalature. La struttura solida è di libero posizionamento e gli accessori, personalizzabili con stampe, sono disponibili in due differenti cromie di cartone. Abbiamo parlato di emozioni. E come non stupirsi di fronte al bancone Èrpice? E’ composto da moduli aggregati di 40 cm ciascuno, realizzabile in forma lineare, angolare interno o angolare esterno. Dal lato operatore sono presenti vani che possono essere lasciati a giorno o provvisti di cassetti. Il top in vetro consente di esporre il materiale mentre la parte frontale è formata da una serie di doghe personalizzabili con stampe o scritte. Si monta senza uso di colle e all’occorrenza può essere facilmente smontato. Meglio di così…

Fonte: Marinella Croci – sito www.displaymagazine.it

 

Il tuo problema è la fantasia? Tranquillo!

Ci siamo noi a darti una mano e sapremo fornirti soluzioni dal design accattivante ed innovativo e nello stesso tempo utilizzando materiali economici e biodegradabili.

Per informazioni e chiarimenti, chiamaci allo 0824 312400 o scrivici ad info@texi.it.

Saremo lieti di aiutarti!

 

QUATTRO AMICI AD UN BAR DI CARTONE

Dai un tocco di classe al tuo locale con soluzioni efficaci ed innovative.

Ti piacerebbe l’idea di allestirlo interamente in cartone, dal tavolo alle sedie, dai mobili all’intero arredamento?

Si può stampare su tutto e per tutti: piccole idee possono aprire un mercato molto ampio per piccole e grandi dimensioni: ‘Idee per Caso’!

Eccoci alla terza uscita della rubrica ‘Idee per Caso’ che ha avuto una buona risposta da parte dei lettori. Non è il nostro fine darvi delle istruzioni d’uso complete ma vorremmo principalmente raccontarvi di piccole e grandi realizzazioni possibili e farvi scattare quella scintilla per aprire un nuovo mercato o almeno una commessa interessante. In una delle scorse settimane ero seduto in un pub di Bolzano – ci vado di frequente ma non ci avevo mai fatto caso: i tavolini del terrazzino all’aperto erano tutti wrappati. Si vedeva la struttura sottostante irregolare che lasciava presupporre che si trattasse di una ‘riqualificazione’ di vecchi tavolini e in questo caso assolutamente ben riuscita e fatta a regola d’arte. L’effetto era molto piacevole e da questo è scattata l’idea di andare a vedere quali potrebbero essere le soluzioni interessanti da proporre a bar e ristoranti per abbellire, riqualificare, rafforzare il brand e/o dare un tocco di individualismo all’ambiente.

Cartone
Uno potrebbe dire:”Ma non tiene. E se qualcuno ci rovescia il caffè lo devo buttare?” No, non è così. L’esempio che vi riportiamo è di un ristorante arredato completamente con mobili in cartone: uno in Italia e uno a Taiwan. Ovviamente la superficie è stata trattata in modo idoneo per ovviare a inconvenienti di questo tipo. Non serve fare il locale intero arredato di tavoli e sedute in cartone. Ma se proponete un tavolone o in alternativa un angolo con sedute ‘lounge’ con mobili in cartone non proponete un semplice prodotto ma un ‘punto di attrazione’. Un USP per il vostro cliente. Per attirare le le persone che vogliono vedere, toccare, provare e… consumare!

Fonte: Redazione Style-Different.com

Scopri di cosa stiamo parlando e per ulteriori informazioni contattaci allo 0824 312400 oppure scrivici ad info@texi.it.

Il nostro team sarà a tua disposizione per chiarimenti o richiesta di preventivi.

LEGNO E CARTONE CHE PASSIONE

Da sempre attenti a concetti quali ecologia, riciclo e sostenibilità, TEXI propone soluzioni innovative con materiali di riciclo utili per allestire fiere, eventi, mostre oppure locali adibiti per la propria attività commerciale … ma non è tutto!

Legno e cartone costituiscono un mix perfetto per realizzare migliaia di oggetti di uso quotidiano ed addirittura giocattoli che stimolano la fantasia dei vostri bambini permettendo loro di poter disegnare, colorare e personalizzare il proprio giocattolo ecologico.

Quello che noi definiamo come CARTOTECNICA DIGITALE costituisce un settore alternativo che richiede molta precisione ma anche molta creatività per ideare, disegnare e realizzare oggetti essenziali, pratici, originali e di efficace impatto visivo ed emotivo.

Si pensi, per esempio, alla sedia in cartone alveolare riciclato, con linee sinuose che garantiscono comfort ed elevata resistenza associata ad un tavolo dalla linea semplice ed elegante personalizzabile in base alle proprie esigenze con moduli addizionabili, quali un piano di appoggio in plexiglass, in legno o in vetro.

Oppure agli espositori, ideali per esporre i propri prodotti o ciò che meglio si desidera, realizzabili nelle più svariate tipologie (autoportanti, da banco, da terra, etc), forme e colori su diversi materiali quali, ad esempio, re-board, cartoncino teso o cartone microonda.


Ed ancora, possiamo allestire la tua intera attività commerciale, dal bancone realizzabile grazie all’efficiente sinergia del cartone e del legno con ulteriori rivestimenti e personalizzazioni.

Ma questi sono solo alcuni piccoli esempi per esprimere le infinite potenzialità di questi materiali tali da rendere questo settore innovativo, tecnologico, molto stimolante e possibile grazie alla collaborazione e progettazione di architetti esperti del settore.

Sicuramente la tua mente ora starà già elaborando idee fantasiose e creative!

Perciò ti invito a visitare la nostra pagina www.texi.it per scoprire cosa possiamo fare e cosa abbiamo già realizzato.

Inoltre siamo a disposizione per qualsiasi chiarimento e potrai scriverci all’indirizzo info@texi.it per richiedere un preventivo o chiamarci allo 0824 312400 per fissare un appuntamento. Puoi anche venire a trovarci presso la Ns sede di Benevento nella zona industriale Pezzapiana.

Ti aspettiamo per farti toccare con mano i nostri prodotti ed il nostro team sarà a tua completa disposizione per fornirti tutte le informazioni necessarie!

×